di Valerio Bellone

Fratello Albero. Il mondo delle piante ha una storia che è centinaia di milioni di anni più lunga rispetto agli altri esseri viventi. Ha generato un mondo che ha consentito a questi ultimi di evolvere verso forme complesse.

Abbagliati dalla varietà del biologico, abbiamo così creduto di poter trascurare il mondo vegetale. Dimenticando quanto esso sia essenziale per l’ambiente della vita, che ha generato e rigenera continuamente.

Per sopravvivere ai veleni che abbiamo introdotto in ogni angolo del mondo, dalle terre emerse agli oceani, dobbiamo farci prendere per mano e guidare dai nostri fratelli e sorelle maggiori: gli alberi, le piante.

Il mondo vegetale conosce il segreto che noi abbiamo dimenticato. Lo stormire delle fronde ce lo sussurra all’orecchio, ogni giorno, ma per sentirlo dobbiamo ancora una volta imparare ad ascoltare.

Se capiremo quanto dobbiamo ai vegetali, allora cambierà la nostra visione del mondo e della vita. Di fronte alle tragedie che il contemporaneo ci pone incessantemente sotto gli occhi, forse abbiamo creduto che noi, esseri umani, avremmo dovuto imparare a essere umani. Oggi, pensiamo che dovremmo imparare a essere arborei.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di TreeBro.org maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi